La poesia è stata segnalata al concorso di Altino, 5 settembre 2015

Sgela la neve,

sgorga un rivolo d’acqua:

sbatte sui massi,

si trasforma in ruscello,

diventa un fiume.

Un ingorgo di pali e ramaglie

blocca la corrente,

devia il percorso,

crea la piena.

Allora teniamoci pronti

con i sacchi di sabbia:

sgretoliamo il timore

aspettando la piena,

rinforziamo di pietre

i nostri argini

e così potremo

ricominciare a respirar.

5 settembre...
5 settembre 2015 5 settembre 2015
5 settembre...
5 settembre 2015 5 settembre 2015
5 settembre...
5 settembre 2015 5 settembre 2015
5 settembre...
5 settembre 2015 5 settembre 2015
5 settembre...
5 settembre 2015 5 settembre 2015
5 settembre...
5 settembre 2015 5 settembre 2015

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ascoltare5.jpg