Il tempo è una corrente

che trascina via con sé

tanti giorni, mesi e anni

vissuti percorrendo

viali lunghi e alberati,

strade assolate e sterrate,

sentieri erbosi,

piazze allegre di sonanti vocii.

Il tempo è un forziere,

custode di memorie

ben bene impacchettate

con carta ruvida o vellutata,

colorata o sfumata,

liscia o increspata.

Il tempo è un contabile,

tutto è registrato,

tutto è conservato

per assistere con gioia

al momento bello

dello stacco del biglietto

per il nuovo viaggio

in carrozza scappottabile.

Ora è il tempo

di godersi lo spettacolo

dei quadri a mille tinte

e di ascoltare le parole più serene

con la buona compagnia

di chi si è scelto per la vita.

Si è spalancato un nuovo orizzonte

dove neppure un minuto

va sprecato per respirare

l’aria lieta della libertà.

porto_caleri.jpg