La poesia è stata letta durante lo spettacolo benefico per le scuole materne di Fontaniva e San Giorgio in Brenta, presso il teatro Palladio il 18 febbraio '17, organizzato dal Gruppo creativo Dilettantarte, con il patrocinio del Comune di Fontaniva, Assessorati Sociale, Cultura e Commercio

È in viaggio una carrozza:

vaporosi pennacchi

troneggiano sulla testa

di bianchi cavalli,

ornati di finimenti dorati,

mentre una fata

vestita di vento

tiene le redini

seduta in cassetta.

È in viaggio uno scrigno

lucchettato e con ceralacca

sigillato: viene trasportato

per monti, valli e piani.

Vietato tentare di forzarlo:

quello scrigno tiene in serbo

la formula di un mistero!

È il mistero

che, con slancio, ci fa

aprire una finestra,

ci fa scoprire panorami

dagli orizzonti infiniti,

ci fa scorgere calici

di abbondante rugiada.

È il mistero

che ci fa sentire il sussurro

del fruscio delle foglie,

l’odore dell’erba,

il miracolo del canto.

E la fata vestita di vento

è giunta a destinazione:

congeda i bianchi cavalli,

li libera dalla morsa del freno.

È lieve il suo passo

e nell’aprire lo scrigno

danzano le sue mani.

La formula del mistero

è in buone mani.

Sono le buone mani della magia

che sapranno farci trovare

qualche zolletta di zucchero

per farci gustare, sempre e ovunque,

il sapore dolce della felicità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

pomeriggio_invernaleale.jpg